gelateria_fiordilatte__MG_0003

Passione, creatività, ricerca, conoscenza professionale è questa la ricetta che da molti anni Giancarlo Timballo segue per realizzare un buon gelato.  Il confronto continuo con il suo team e con gli stessi clienti è il filo conduttore che unisce e amalgama sapientemente i componenti di questa ricetta dando vita a un prodotto genuino, declinato in diversi gusti che allietano i palati più golosi e soddisfano quelli più sofisticati nell’arco di un anno intero, senza mai stancare e ripetersi. Giancarlo Timballo è un uomo che ama le sfide: è questo che lo ha portato a reinventarsi come gelatiere molti anni fa dando vita, assieme alla moglie Paola che cura con grande professionalità la parte decorativa, alla Gelateria Fiordilatte, a divenire maestro gelatiere e presidente nazionale della sua categoria e addirittura presidente del Comitato Organizzatore della Coppa del Mondo della Gelateria, l’unico concorso internazionale a squadre che ha come obiettivo valorizzare l’eccellenza nell’arte di fare il buon gelato. Le specialità della gelateria Fiordilatte nascono tutte da un accurato studio della tradizione gastronomica friulana e italiana e da un’attenta selezione di materie prime: dal buon latte fresco della Pezzata Rossa Friulana, alle uova provenienti da galline allevate a terra, allo zucchero, dalla frutta biologica ai fiori ed erbe officinali, dai vini ai prodotti della tradizione gastronomica italiana. Così sono nati il gelato al tarassaco (realizzato con i fiori raccolti nei prati stabili di Pagnacco, i petali di rosa antica, ai fiori di sambuco e di papavero accanto a quelli più tradizionali al pistacchio di Bronte o alla nocciola Tonda delle Langhe; ma anche gelati realizzati con i cru di cacao del Venezuela, del Madagascar; oppure l’utilizzo di spezie come la cannella, l’anice stellata e i frutti dell’autunno come il cachi, le arance siciliane e l’olivello spinoso. Il suo gelato non sarà mai uguale da una volta all’altra, lo produce ogni giorno; ciò che non cambia è il desiderio di proporre sempre il meglio, di puntare in alto, verso l’eccellenza.”